Impetigine

L’impetigine è un’infezione acuta della pelle, altamente contagiosa, causata da batteri appartenenti alla famiglia degli Stafilococchi e Streptococchi.

L’impetigine, si manifesta generalmente sul viso e sugli arti sotto forma di vescicole piene di liquido (bolle sierose) che evolvono in pustole e in croste dorate.

L’impetigine è un’infezione acuta della pelle, altamente contagiosa, causata da batteri appartenenti alla famiglia degli Stafilococchi e Streptococchi.

L’impetigine si manifesta generalmente sul viso e sugli arti sotto forma di vescicole piene di liquido (bolle sierose) che evolvono in pustole e in croste dorate. La malattia è tipica dell’età prescolare: compare infatti in bambini d’età compresa tra i 2 e i 6 anni e con maggiore frequenza nei mesi estivi, in cui il clima caldo e umido favorisce l’infezione.

Fattori predisponenti importanti possono essere la macerazione della pelle (umidità), piccoli traumi, infiammazione della pelle, punture d’insetto, l’affollamento o alterazioni dello stato di salute generale.

Quali sono i sintomi?

Generalmente la malattia esordisce attorno al naso e alla bocca inizialmente con piccole papule rossastre che evolvono in vescicole ripiene di un liquido chiaro. Successivamente queste si opacizzano gradualmente e si riempiono di pus fino a scoppiare e a fare fuoriuscire un liquido giallastro, che porta alla formazione di croste dello stesso colore. Le bolle e le vescicole sono accompagnate da un intenso prurito a causa del quale il bambino tende a grattarsi continuamente.

Le lesioni sono altamente contagiose e, proprio a causa del grattamento e dello sfregamento continuo, si diffondono rapidamente infettando altre aree del corpo; ecco perché è importante curare tempestivamente la malattia, anche per evitare la formazione di cicatrici o l’insorgenza di complicanze.

Come viene trasmessa?

L’infezione può diffondersi rapidamente in altre sedi attraverso le mani, i vestiti o gli asciugamani. Il contagio può inoltre avvenire facilmente per contatto diretto delle lesioni, come per esempio all’asilo, a scuola, in piscina. È buona prassi lavarsi accuratamente le mani e sterilizzare gli indumenti di chi soffre di questa patologia.

Cosa fare?

Se si notano lesioni e si avvertono sintomi simili a quelli descritti è importante contattare il proprio dermatologo di fiducia che saprà prescrivere le terapie più efficaci e adatte, evitando che la situazione peggiori.

 

Fonti

Nardi NM, Schaefer TJ. Impetigo. StatPearls (Internet). StatPearls Publishing 2017.

Hartman-Adams H et al. Impetigo: diagnosis and treatment. Am Fam Phys 2014; 90 (4): 229-235.

Fabbri P, Gelmetti C et al. Manuale di Dermatologia Medica. Masson Ed 2014.

Fauci AS. Harrison-Principi di medicina interna (il manuale). McGraw-Hill. 16a edizione.

The Merck Manual Seventeenth Edition – Quarta edizione Italiana. Medicom 2001.