Dermatite atopica nei bambini: le conseguenze per la famiglia

La dermatite atopica nei bambini rappresenta un problema sociale. Questo disturbo non colpisce solo il piccolo malato: a pagarne le conseguenze è l’intera famiglia, che avrà bisogno di un sostegno esterno per assisterlo nella gestione della malattia.

Questa patologia ha un impatto considerevole sul piccolo, che potrà manifestare cambiamenti di umore, diventando anche insofferente e difficile. Anche il controllo sul desiderio di grattarsi la pelle per provare del sollievo dal prurito potrebbe apparire impossibile.

I problemi causati dalla dermatite atopica variano caso per caso, per esempio, la qualità della vita al di fuori della casa può rimanere inalterata, in presenza di sintomi lievi. In altri casi, tuttavia, è necessaria un’attenzione continua.

La famiglia del piccolo affetto da dermatite atopica potrebbe trovarsi a dover gestire anche effetti psico-sociali dovuti alle lesioni sul volto, come gli scherni da parte dei compagni. Tali effetti possono comportare difficoltà relazionali a scuola e con i pari che richiederanno l’intervento della famiglia, la quale potrebbe condividere con insegnanti e alunni maggiori informazioni sulla malattia.

Consigli per la gestione della dermatite atopica a scuola
  • Chiedere che il bambino non venga fatto sedere vicino a fonti di calore, come finestre esposte alla luce solare, prese d’aria o termosifoni.
  • Assicurarsi che l’uniforme scolastica, se sussiste l’obbligo di indossarla, sia disponibile in cotone.
  • Concordare con l’insegnante di educazione fisica un programma che tenga conto delle esigenze del bambino, perché l’aumento del calore derivante dall’attività fisica può peggiorare le sue condizioni. Inoltre, esistono alcuni sport che non possono essere praticati a causa del dolore e delle screpolature della pelle.
  • Il bambino con dermatite atopica può sentirsi in imbarazzo nel mostrare la propria pelle, è dunque importante supportarlo spiegando agli altri bambini della classe la malattia, sottolineando che non è un disturbo contagioso.
  • Cautele con gli ambienti umidi e bagnati. Il bambino in queste situazioni deve applicare un emolliente, per esempio prima di nuotare e dopo la doccia in quanto l’acqua salata o con cloro può causare irritazioni alla pelle atopica.
  • Prurito e dolore possono causare privazione del sonno, che può incidere sull’umore e sulle condizioni psicologiche del piccolo. È consigliabile collaborare e spiegare questi disagi agli insegnanti e al personale scolastico.
  • Alcuni materiali, come la pittura, l’argilla e la colla, possono causare una riacutizzazione della dermatite atopica. È consigliabile concordare con il bambino le attività che sono possibili e quelle che non lo sono, offrendogli alternative idonee per evitare che si senta escluso.
  • È opportuno assicurarsi che il bambino sappia quali alimenti non può mangiare, perché possono peggiorare la sua condizione; accertarsi che anche la scuola li conosca.
  • Per quanto sia difficile, è importante che il piccolo non si gratti. Informare gli insegnanti che è opportuno che richiamino il bambino se vedono un eccessivo sfregamento.
  • Nei casi più severi, il bambino con dermatite atopica potrebbe non essere in grado di svolgere determinate attività, come quelle artistiche, manuali e sportive. In ogni caso deve essere incoraggiato a condurre una vita il più normale possibile e a parlare della sua condizione con i coetanei. I genitori dovrebbero comunicare apertamente la presenza della dermatite atopica agli altri genitori e agli insegnanti che hanno contatti con il loro bambino.
La gestione della dermatite atopica a scuola

È importante ricordare che la dermatite atopica può avere ricadute improvvise, dopo un breve periodo di tempo, per cui il bambino affetto potrebbe aver bisogno di cure tempestive. È bene avvisare sulle sue condizioni insegnanti, infermieri scolastici e responsabili amministrativi in modo da tenerlo d’occhio.

 

Articoli correlati


						

Dermatite atopica

Dermatite atopica: quali prodotti usare

Quali prodotti usare quando si parla di make-up e detergenti se si soffre di dermatite atopica? Nessun prodotto per il viso è sufficientemente sicuro. Esistono, tuttavia, diversi prodotti ipoallergenici realizzati appositamente per le pelli sensibili.

Read more

						

Dermatite atopica

Consigli per gestire la dermatite atopica nei bambini

La dermatite atopica nei bambini può rappresentare un problema nella vita quotidiana, sia per i piccoli che per coloro che se ne occupano.

Read more

						

Dermatite atopica

Le ripercussioni dello stress sulla pelle: la dermatite da stress

Lo stress può avere ripercussioni sulla salute, anche su quella della pelle: dermatite da stress.

Read more