Dermatite atopica: una malattia da esposizione

Lo sviluppo della dermatite atopica dipende da interazioni tra fattori ambientali e genetici e alterazioni della flora microbica intestinale e cutanea

Dermatite atopica malattia da esposizione: la dermatite atopica è una malattia da esposizione della pelle che ha un impatto negativo non solo sulla qualità di vita del paziente  – in particolare sul sonno, sulle attività quotidiane scolastiche e lavorative e sullo stato psicologico – ma è anche fonte di stress per i familiari di chi ne è affetto. Agli aspetti negativi della dermatite atopica in sè si aggiungono anche le co-morbilità associate alla malattia, tra cui l’asma, la rinite allergica e le allergie alimentari; la dermatite atopica sembra essere anche un fattore di rischio di successiva comparsa di orticaria cronica.

La dermatite atopica e le allergie sovente associate sono malattie che originano dall’interazione di vari fattori genetici ed ambientali. Oggi questo quadro di interazioni viene descritto e spiegato dal nuovo concetto di “esposoma”, che esprime l’insieme dell’esposizione ai fattori ambientali esterni (esposoma esterno) – a cui tutti noi siamo esposti sin da prima della nascita – e le loro conseguenze biologiche a livello di organi e di cellule (esposoma interno). L’esposoma è il fenomeno col quale vengono oggi spiegati l’avvio, lo sviluppo e le esacerbazioni delle malattie allergiche; tuttavia, i meccanismi con cui l’esposoma si manifesta poi come malattia allergica non sono ancora completamente noti.

Tra i fattori ambientali dell’esposoma esterno, gli allergeni atmosferici (esterni o domestici) e il particolato giocano un ruolo chiave nello sviluppo delle risposte infiammatorie agli allergeni  e nelle manifestazioni cliniche delle malattie allergiche, tra cui quelle respiratorie e della pelle. I cambiamenti climatici, il fenomeno dell’urbanizzazione e la perdita di biodiversità condizionano pesantemente le fonti le emissioni e le concentrazioni di questi allergeni atmosferici e del particolato e rappresentano le principali sfide per la salute e la qualità di vita dei soggetti allergici.
Nella conoscenza riguardo allo sviluppo delle malattie allergiche della pelle e respiratorie, la novità è il ruolo dell’esposoma, che in definitiva è il crocevia tra fattori genetici e ambientali che favoriscono la comparsa delle allergie. Oltre a questi, altri elementi chiave che entrano in gioco nello sviluppo di queste malattie allergiche sono le alterazioni nella composizione del microbioma intestinale e cutaneo (cioè l’insieme di microrganismi presenti nell’intestino e sulla pelle e delle loro interazioni con l’ambiente) legate a stili di vita scorretti.
La dermatite atopica, come le malattie allergiche che possono associarsi, potrebbe essere il risultato di complesse interazioni tra esposoma esterno e microbioma intestinale e cutaneo. Proprio per la loro complessità, la dermatite atopica, l’asma, le allergie alimentari e ai farmaci rappresentano una continua sfida per gli allergologi e per gli immunologi.

La migliore comprensione dell’effetto dell’esposoma esterno sulle manifestazioni allergiche potrà aiutare i pazienti, il personale medico e le politiche sanitarie a intraprendere azioni efficaci a limitare l’effetto negativo delle alterazioni ambientali e a favorire l’adattamento ad esse.

Fonti bibliografiche

Bellanti JA et al. Atopic dermatitis: a disease “more common in families that sneeze and wheeze”. Allergy Asthma Proc 2018; 39 (6): 403-405.

Cecchi L et al. External exposome and allergic respiratory and skin diseases. J Allergy Clin Immunol 2018; 141 (23): 846-857.

 

 

 

Articoli correlati


						

Dermatite atopica

Le ripercussioni dello stress sulla pelle: la dermatite da stress

Lo stress può avere ripercussioni sulla salute, anche su quella della pelle: dermatite da stress.

Read more

						

Dermatite atopica

La cute: una barriera tra organismo interno e ambiente

La cute, costituendo il rivestimento più esterno del corpo umano, svolge l’essenziale funzione di formare una barriera tra l’interno dell’organismo e l’ambiente esterno. Quest’attività è resa possibile da una varietà di meccanismi protettivi di tipo fisico, chimico e immunologico.

Read more

						

Dermatite atopica

Esiste davvero un legame tra allergie alimentari e dermatite atopica?

La dermatite atopica è la più comune malattia dermatologica cutanea nei bambini, ma esiste un legame tra allergie alimentari e dermatite atopica?

Read more